INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > > Linee guida distributori automatici di alimenti

Linee guida distributori automatici di alimenti

Linee guida per il miglioramento della qualità nutrizionale nei capitolati d'appalto per distributori automatici di alimenti e bevande

Testo tratto dalle "Linee guida in materia di miglioramento della qualità nutrizionale nella ristorazione scolastica"

Utilizzare i distributori automatici per favorire l'adozione di sani stili di vita permette di:

  • usare in modo integrato e sinergico diversi mezzi di promozione della salute, associando a strumenti di informazione e comunicazione la possibilità di scegliere alimenti salutari;
  • entrare in contatto con un numero molto elevato di persone;
  • intervenire nel momento stesso in cui si sceglie quali alimenti consumare, potenziando quindi l'efficacia dei messaggi di sensibilizzazione nell'orientare i comportamenti.

È la stessa opinione pubblica che chiede a gran voce una maggiore attenzione alla qualità ed agli aspetti nutrizionali degli alimenti offerti dai distributori.

Una gestione dei capitolato d'appalto più attenta contribuisce a soddisfare questa richiesta.

Queste linee di indirizzo per i bandi di gara dovranno poi essere adattate alle esigenze delle singole realtà.

Si caratterizza per l'innovativo utilizzo del marketing sociale, che pone, a fianco delle attività di comunicazione per la salute (promotion), interventi sul prodotto (product), sui canali di distribuzione (place) e sul prezzo (price): le "4 P" del marketing mix.

Coerentemente con la pianificazione del marketing sociale, le attività del progetto possono essere suddivise in:

informazione, educazione e sensibilizzazione su sani stili di vita e sul progetto mediante:

  • l'utilizzo nei distributori automatici di bicchieri di plastica con slogan di sensibilizzazione;
  • l'allestimento di un display accanto al distributore, su cui vengono poste delle locandine sul progetto e su sani stili di vita: l'animazione del "punto vendita" con un adesivo sul pavimento per favorire l'individuazione del distributore con gli alimenti salutari e per stimolare l'interesse dei destinatari del progetto;
  • l'utilizzo di adesivi sui prodotti salutari, per renderli facilmente distinguibili rispetto a quelli tradizionali;
  • l'offerta degli alimenti salutari attraverso i distributori automatici.

Tutto il personale adibito alla preparazione, trasporto e distribuzione dei prodotti oggetto del capitolato deve essere formato professionalmente e aggiornato dalla ditta appaltatrice sui vari aspetti e in particolare:

  • igiene degli alimenti e della nutrizione;
  • merceologia degli alimenti;
  • controllo di qualità.


 

Ultimo aggiornamento: 16/11/2018
Condividi questa pagina:
Contatti