INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > > Il marchio spiga sbarrata

Il marchio spiga sbarrata

Il marchio "Spiga barrata" - di proprietà dell'AIC - è destinato ai prodotti idonei al consumo da parte dei celiaci

 

Il "Marchio Spiga Barrata" è di proprietà dell'Associazione Italiana Celiachia (AIC) ed è destinato a tutti quei prodotti per i quali sia stata accertata l'idoneità al consumo per i celiaci (contenuto di glutine inferiore a 20 ppm).

L'AIC ha una struttura tecnica autonoma interna per la valutazione dei prodotti per i quali è stato chiesto il marchio Spiga Barrata. Un Disciplinare Tecnico riporta i requisiti di gestione, produzione e controllo che l'azienda deve soddisfare per garantire un contenuto in glutine 20 ppm per le produzioni a marchio Spiga Barrata.

In occasione della prima visita ispettiva - audit - di concessione del marchio, viene condotta un'approfondita analisi del piano di autocontrollo dell'azienda per verificare che:

  • controlli analitici
  • formazione del personale
  • valutazione della criticità delle materie prima utilizzate e dei fornitori dell'azienda
  • pulizie degli impianti
  • in generale tutte le procedure messe in atto siano tali da prevenire efficacemente il rischio di presenza di glutine nei prodotti finiti con Spiga Barrata.

Durante l'audit e nelle visite ispettive di controllo dell'AIC:

  • vengono prelevati campioni di prodotti finiti e materie prime per la quantificazione in laboratorio del contenuto in glutine
  • viene controllata la documentazione presente in azienda, verificando le registrazione dei controlli e delle pulizie e di tutto quanto sia stato considerato necessario a garantire l'assenza di glutine
  • viene intervistato il personale per verificare il grado di conoscenza delle problematiche connesse al rischio di presenza accidentale di glutine nei prodotti finiti
  • vengono verificati impianti di produzione e magazzini di stoccaggio

L'AIC è membro dell’AOECS (Association of European Coeliac Societies), federazione delle associazioni europee dei celiaci. Dal 1999 AIC è strutturata in federazione di associazioni regionali. Le 20 associazioni presenti sul territorio nazionale, tramite un loro delegato, costituiscono l’assemblea federale.

  AIC Link esterno
 
Ultimo aggiornamento: 05/12/2018
Condividi questa pagina:
Contatti