Giappone

Disposizioni per l'esportazione di alimenti in Giappone

 

Export Giappone: procedura e certificazione per l'esportazione di olive verdi. Chiarimenti e integrazioni

Scarica (.pdf) 0,1 Mb

In considerazione delle preoccupazioni manifestate dalle autorità giapponesi per le notizie di stampa circa la presenza di clorofilla rameica e composti di rame sulle olive da tavola commercializzate da alcune imprese italiane, è stata disposta una procedura per evitare che i carichi di olive italiane vengano bloccati dalla dogana giapponese e per fornire adeguato riscontro relativamente alle richieste di infromazioni.

Tutti i prodotti provenienti dal nostro Paese dovranno essere scortati da apposita documentazione rilasciata dalle Autorità Sanitarie Locali competenti attestante che, dai controlli effettuati in azienda, non risultano trattamenti post raccolta con solfato di rame né come pesticida né come additivo.

Le azienda che desiderano esportare tali prodotti verso il Giappone dovranno produrre la seguente documentazione che dovrà scortare le partite spedite:

  • Richiesta di esportazione della ditta conforme al modello allegato 1
  • Certificato rilasciato dall'ASL conforme al modello allegato 2

Per maggiori informazioni visita il sito del Ministero della Salute

Aggiornamento al 6 dicembre 2016 della lista dei laboratori privati che eseguono analisi su alimenti e materiali a contatto con gli alimenti destinati all'esportazione verso il Giappone

Scarica (.pdf) 0,6 Mb

Le autorità nipponiche consentono l’esportazione in Giappone di carni suine fresche e di prodotti a base di carne suina. A riguardo richiedono il rispetto rigoroso della tracciabilità degli animali dagli allevamenti al macello e delle carni allo stabilimento di trasformazione

www.salute.gov.it/

Richiesta di rilascio di certificato/dichiarazione sanitaria per l'esportazione
Domanda rilascio certificato di esportazione

 
Ultimo aggiornamento: 05/12/2018
Condividi questa pagina:
Contatti