INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > Procedure per il recupero e redistribuzioni delle eccedenze alimentari

Procedure per il recupero e redistribuzioni delle eccedenze alimentari

Dal 2005 il SIAN dell’ULSS 9 Scaligera promuove progetti di recupero delle eccedenze alimentari con azioni ed interventi a supporto sia in fase progettuale che di attuazione

Manuale di buone prassi operative per la gestione del recupero delle eccedenze alimentari

Il SIAN dell’ULSS 9 Scaligera ha elaborato un manuale di buone prassi operative per la gestione del recupero e ridistribuzione delle eccedenze alimentari.
 Link interno
Recupero alimenti non distribuiti nella ristorazione collettiva
Protocollo per il recupero, conservazione, confezionamento e trasporto di alimenti non distribuiti in servizi di ristorazione collettiva.
 Link interno
Recupero del pane invenduto nella grande distribuzione
Protocollo per il recupero, conservazione, confezionamento e trasporto di pane invenduto nella grande distribuzione
 Link interno

Sostenibilità igienico sanitaria recupero eccedenze alimentari

Studio di validazione per la sostenibilità igienico sanitaria del recupero delle eccedenze alimentari. La mensa oltre la mensa: una prima indagine igienico sanitaria sulla sostenibilità delle procedure per il recupero delle eccedenze alimentari. L'esperienza del sistema last minute market nel Comune di Verona.
 Link interno

Disuguaglianze in salute: attività del SIAN dell’ULSS 9 Scaligera

La riduzione delle eccedenze alimentari: prevenzione, strategie e attività del SIAN dell’ULSS 9 Scaligera per contrastare le disuguaglianze di salute. Fine ultimo di questo studio è quello di “estendere la filiera alimentare” oltre il punto in cui prima veniva interrotta, quando è dimostrato che la qualità e sicurezza igienico sanitaria dei prodotti alimentari resta invariata.
 Link interno

Formazione OSA e volontari

Formazione degli operatori del settore alimentare e dei volontari delle ONLUS contro lo spreco: testimonianza SIAN Ulss 9 Scaligera per Last Minute Market (pdf 0,2Mb)
 Scarica (.pdf) 0,5 Mb

Contro lo spreco

Campagna informativa - decalogo contro lo spreco
 Scarica (.pdf) 0,5 Mb

Last minute market

Sito del Progetto Last-Minute Market
 Link esterno

Progetto Rebus

Sito del Progetto Rebus nelle scuole
 Link esterno

Recupero pane invenduto

Progetto per il recupero del pane invenduto nella grande distribuzione
 Link interno

Progetto Banco alimentare

La Fondazione Banco Alimentare Onlus non ha scopo di lucro e si propone l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale nei settori dell’assistenza sociale e della beneficenza

 Link esterno
LA.MIA scatola del gusto

A sostegno della lotta allo spreco alimentare e alle disuguaglianze in salute l’ULSS 9 Scaligera ha firmato un protocollo di intesa con AMIA Verona S.p.A. per la lotta allo spreco nella ristorazione pubblica. è un’iniziativa di Amia Verona S.p.A. supportata dall'ULSS 9 Scaligera con cui è stato stipulato un protocollo di intesa (Delibera n.608 del 24/09/2015) rivolta a diffondere e sostenere la lotta agli sprechi alimentari, promuovendo l’abitudine di dare al cibo avanzato la possibilità di essere consumato in un secondo tempo. Il progetto prevede che gli esercizi di ristorazione offrano e promuovano alla propria clientela la possibilità di portare a casa, in modo sicuro e igienico, l’eventuale cibo avanzato durante il pasto, grazie a una vaschetta biodegradabile e compostabile. Sempre nell’ottica di riduzione degli sprechi alimentari, sarà anche possibile riqualificare le eccedenze di cucina devolvendole in progetti di solidarietà.

 Link esterno
Progetto REAL (Recupero Eccedenze Alimentari Locali)

Dal 2005 l’ULSS 9 Scaligera sostiene progetti di recupero e ridistribuzione delle eccedenze alimentari, facendoli confluire in un’unica strategia di contrasto delle disuguaglianze e di tutela delle fasce deboli della popolazione, promuovendo sinergie tra le diverse progettualità e coinvolgendo eventuali ULSS limitrofe territorialmente competenti. Il supporto del SIAN dell’ULSS 9 Scaligera al progetto R.E.A.L. che si svolge nel Coune di S. Giovanni Lupatoto è in merito alla sostenibilità igienico sanitaria del recupero e della ridistribuzione delle eccedenze alimentari, con lo scopo di diffondere e sostenere la lotta agli sprechi alimentari. In tal senso l'ULSS 9 Scaligera ha sottoscritto un protocollo di intesa con la SGL Multiservizi responsabile del progetto (Delibera n.286 del 05/05/2016)

Progetto REDUCE

(Ricerca, Educazione, Comunicazione: un approccio integrato per la prevenzione degli sprechi alimentari) in collaborazione con l’Università di Bologna – DISTAL e finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM). Ogni anno l'UE getta via 90 milioni di tonnellate di cibo. Ogni giorno in Europa si sprecano 720 Kcal di cibo a persona che portano allo spreco di 18 m3 di acqua e allo spreco delle risorse naturali di 334 mq di terra arabile. A sostegno della lotta allo spreco alimentare e alle disuguaglianze in salute l’ULSS 9 Scaligera è partner dell’Università di Bologna nel progetto avviato dal Ministero dell’Ambiente denominato REDUCE che prevede che azioni di prevenzione e riduzione degli sprechi siano messe a sistema, condivise e comunicate attraverso una rete capillare, con impatti positivi sia sull’ambiente che sulla salute dell’uomo.

 Link esterno
Convegno 6 febbraio 2009 Verona

Last Minute Market nel Comune di Verona
 Locandina (.pdf) 0,3 Mb Intervento (.pdf) 1,6 Mb

Convegno 15-17 ottobre 2009 Napoli

XI Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica 15-17 ottobre 2009 Napoli
 Intervento (.pdf) 3 Mb

Convegno 20-25 novembre 2012 Verona

Riduci lo spreco, riscopri l'orto e la natura
 Locandina (.pdf) 0,2 Mb

Convegno 16 ottobre 2013 Verona

Sistemi alimentari sostenibili e diseguaglianze in salute
 Link interno

Convegno 16 ottobre 2017

Reti di solidarietà e buone pratiche igienico-sanitarie per il recupero delle eccedenze e il contrasto allo spreco
 Link interno

Ogni anno, fino al 50% di cibo commestibile viene sprecato nelle case degli europei, mentre 79 milioni di cittadini UE vivono al di sotto della soglia di povertà e 16 milioni di persone dipendono dagli aiuti alimentari. Le responsabilità per i rifiuti alimentari sono da imputarsi a:

  • famiglie: 42% (60% dei quali è evitabile);
  • produttori: 39%;
  • rivenditori: 5%;
  • settore della ristorazione: 14%. (Fonte: Commissione europea)

Cosa faresti per limitare, o meglio, eliminare lo spreco degli alimenti? In questo spazio, se ti va, puoi dirci la tua!

 Link esterno
Ultimo aggiornamento: 17/07/2019
Condividi questa pagina:
Contatti